Le risposte alle più comuni domande sull’autopubblicazione del libro

 

Cos’è il Self publishing?

Il Self publishing è l’autopubblicazione di qualsiasi genere di libro senza passare dalla casa editrice. Viene gestito su apposita piattaforma on line dove l’autore ha la possibilità di creare il proprio libro cartaceo o digitale (ebook) e poi venderlo attraverso i migliori negozi sul web.

L’autore editore in pratica si fa carico di tutta la filiera editoriale: creazione della copertina; impaginazione delle pagine interne; inserimento delle immagini elaborate; preparazione del pdf in alta risoluzione per la stampa tradizionale su carta; scelta dello stampatore online o della propria città che offre il miglior rapporto qualità-prezzo anche su un piccolo numero di copie; distribuzione online utilizzando le piattaforme specializzate nella vendita; presentazione al pubblico nelle strutture adeguate (vedi biblioteche pubbliche).

Il vantaggio alla fine non è solo nella possibilità di realizzare il libro in completa autonomia senza condizionamenti ma soprattutto dai minori costi rispetto alla normale offerta editoriale di una casa editrice.


Cos’è il Codice ISBN?

ISBN è l’acronimo di International Standard Book Number, e identifica a livello internazionale con un codice di 13 cifre suddivise in 5 parti un’opera pubblicata da un editore o autopubblicata da un autore.

Il codice viene rilasciato a pagamento dall’Agenzia italiana ISBN, ma molte piattaforme di pubblicazione online lo offrono gratis, anche se in questo caso comporta che l’ISBN rilasciato conterrà al suo interno “il prefisso dell’editore (piattaforma online)” e non quello dell’autore.


Cos’è il Deposito legale?

La Legge n. 106 del 15 aprile 2004 – “Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturali destinati all’uso pubblico” (Gazzetta Ufficiale n. 98 del 27 aprile 2004) stabilisce l’obbligo da parte dell’editore, del produttore, o di qualsiasi soggetto responsabile di una pubblicazione di depositare un certo numero di copie delle opere (monografie, periodici, quotidiani, audiovisivi) presso le biblioteche e/o istituzioni designate alla catalogazione e conservazione per un fine esclusivamente culturale.

Per approfondire l’argomento sulle procedure di spedizione del tipo di opera, sulla modulistica, gli Istituti depositari, le opere esonerate totalmente o in parte, le sanzioni, i contatti, consiglio di consultare il sito della Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali


Cos’è l’Editoria digitale?

L’editoria digitale riguarda tutta la filiera editoriale, dalla progettazione alla distribuzione, con l’utilizzo di tecnologie informatiche. L’ebook è la versione digitale del libro creato per essere letto sui dispositivi come computer, tablet, smartphone.

L’editoria cartacea si differenzia da quella digitale nella fase di stampa su supporto cartaceo e nella distribuzione e vendita attraverso i canali tradizionali come le librerie oppure le piattaforme online.